In caso di decesso è necessario effettuare le seguenti operazioni:

Se il decesso avviene in casa, è necessario: 
- Chiamare il medico curante che accerti le cause del decesso e compili i certificati ai fini della denuncia di morte;
- Entro 24 ore dal decesso denunciare, presso l’Ufficiale di Stato Civile, l’evento presentando il certificato del medico curante;
- Avvisare il medico necroscopo, appositamente incaricato dalla ASL, che procederà, non prima di 15 ore dal decesso e non dopo 30 ore, all’accertamento della morte e compilerà apposito certificato necroscopico, necessario per il seppellimento;

Se il decesso avviene in ospedale o in casa di cura
- Non occorre provvedere alla certificazione poichè è a cura dell’Amministrazione della struttura. Ai familiari resterà il compito di denunciare il decesso presso l’Ufficiale di Stato Civile;

In caso di morte violenta o di morte improvvisa, per strada o in luoghi pubblici, ovvero in caso di morte di persone che vivono sole e non sono assistite:
- E' necessario chiamare il 113 e avvertire l’Autorità Giudiziaria, la quale dopo gli accertamenti, darà disposizioni per la rimozione. Il medico legale provvederà alla compilazione dei certificati di rito.
Il funerale potrà essere svolto soltanto dopo che l’autorità giudiziaria avrà rilasciato il nulla osta al seppellimento.

Le Onoranze Funebri Principe è in possesso di licenza di Pubblica Sicurezza per cui é autorizzata a svolgere per conto dei familiari ogni tipo di pratica relativa all’evento.

Quando si può svolgere il funerale
Il funerale si può svolgere dopo un minimo di 24 ore dal decesso. A Napoli può effettuarsi nei giorni feriali sia di mattina che di pomeriggio, mentre nei giorni festivi solo nelle ore del mattino.

Ricordate: la scelta dell'impresa a cui affidare l'esecuzione del funerale spetta sempre ed esclusivamente ai familiari del defunto pertanto diffidate da eventuali imprese che vi contattano dopo un decesso.